STATI GENERALI DELL’ANIMAZIONE

Il primo marzo si sono svolti a Roma GLI STATI GENERALI DEL SETTORE DELL’ ANIMAZIONE, durante il quale autori e produttori del comparto hanno incontrato le istituzioni.

locandina

L’evento è stato organizzato dalle associazioni nazionali CARTOON ITALIA e ASIFA ITALIA, in collaborazione con ANICA, per affrontare temi cari a tutti i professionisti e le società che lavorano nel settore, come l’applicazione delle leggi sulle quote di investimento e programmazione da parte delle emittenti, TAX CREDIT, sostegni pubblici, incentivi, fondi di garanzia, parametri di contributi INPS/ENPALS e linguaggi legislativi.

stati generali 01

Di seguito l’elenco degli interventi che hanno contribuito con le loro proposte per un rilancio del comparto:

  • Riccardo Tozzi, Presidente ANICA
  • Luigi De Siervo, AD RAIcom
  • Anne-Sophie Vanhollebeke, Presidente CARTOON ITALIA
  • Maurizio Forestieri, Presidente ASIFA
  • Cristian Jezdic, Vice Presidente CARTOON ITALIA
  • Emiliano Fasano, Segretario Generale ASIFA Italia
  • Evelina Poggi, Consigliere CARTOON ITALIA
  • Anna Lucia Pisanelli, Vice Presidente CARTOON ITALIA
  • Roberto Davide Papini, Giornalista
  • Chiara Magri, Coordinatrice Didattica CSC/SNC
  • Francesco Cima, Titolare INDIGO FILM
  • Luciano Stella, produttore MAD ENTERTAINMENT
  • Andrea Occhipinti, AD LUCKY RED
  • Luca Milano, Vice Direttore RAI FICTION
  • Stefania Ippoliti, Presidente FILM COMMISSION ITALIA
  • Massimo Liofredi, Direttore RAI RAGAZZI
  • Beatrice Fini, Direttrice Editoriale GIUNTI EDITORE
  • Martino Martellini, Responsabile Relazioni Esterne RAINBOW
  • Agnese Fontana, Presidente DOC.IT
  • Luca Raffaelli, Giornalista, 100 AUTORI
  • Alfio Bastiancich, Consigliere CARTOON ITALIA
  • Antonello Giacomelli, Sottosegretario Ministero dello Sviluppo Economico
  • Simona Malpezzi, Componente Commissione Parlamentare Cultura e Bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza
  • Antonio Nicita, Commissario AGCOM Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni
  • Nicola Borrelli, Direttore Generale Cinema Ministero Attività Culturali
  • Antonio Campo Dall’orto, AD RAI
  • Silvia Costa, Presidente Commissione Cultura Parlamento Europeo

stati generali 02

L’occasione era data anche dagli imminenti provvedimenti legislativi in materia (l’iter del disegno di legge di riforma del settore cinematografico e audiovisivo, promossa dal Ministro Dario Franceschini d’intesa con il Sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli) e il riassetto del servizio televisivo pubblico (la consultazione pubblica sulla “mission” Rai, per la prossima “convenzione” con lo Stato).

stati generali 04

il 2016 infatti si annuncia come un anno cruciale per l’animazione, ed è fondamentale che i disegni di legge e le riforme relative al settore tengano conto delle indicazioni dei suoi  produttori e professionisti, rappresentati dalle varie associazioni, come CARTOON ITALIA, ANICA, ASIFA, o la neo nata ANIMATION ITALIA;

stati generali 05

Il loro lavoro è essenziale in questi frangenti, per assicurare al mondo dell’animazione Italiano  la giusta rilevanza e un supporto adeguato, per promuoverlo, rappresentarlo e tutelare i suoi interessi.

stati generali 06

L’Industria dell’animazione in Italia comprende circa 80 aziende, che costituiscono un settore strategico a livello internazionale, diffondendo la cultura italiana, generando investimenti e fatturato e rappresentando l’unico sbocco professionale per i giovani allievi delle scuole specializzate.
Nonostante questo, purtroppo, secondo Agcom, nel 2013 in Italia sarebbero stati investiti in animazione soltanto 18 milioni di euro, a fronte dei 59 milioni del Regno Unito e dei 50 milioni della Francia.

stati generali 07

E’ chiaro quindi che ancora molti passi in avanti devono essere fatti qui in Italia:

  • le quote produttive vengono rispettate solo da RAI, ma non dalle altre emittenti e piattaforme operanti sul territorio nazionale;
  • il TAX CREDIT, il credito d’imposta che compensa debiti fiscali (Ires, Irap, Irpef, Iva, contributi previdenziali e assicurativi) con il credito maturato a seguito di un investimento nel settore televisivo e cinematografico, è ancora poco competitivo;
  • Manca il sostegno pubblico nella fase di sviluppo;
  • Rigidità del sistema di Credito
  • gli oneri contributivi (INPS/ENPALS) vanno adeguati alle specificità del nostro settore;
  • Non sempre si tiene conto delle peculiarità dell’animazione nella predisposizione di leggi e regolamenti attuativi
  • e molto, molto altro ancora…

stati generali 08

La kermesse era molto affollata, sia dal pubblico che dai relatori, alcuni dei quali molto prestigiosi e raramente presenti a questo tipo di eventi.
Prova che l’occasione ha avuto un importante risalto ed una buona riuscita.
In generale si respirava un clima di ottimismo e di apertura alle varie proposte discusse e presentate, e al contrario di altri eventi passati, non ci si è limitati ad uno sterile elenco di lamentele e critiche, ma si è cercato di affrontare i problemi e di promuovere soluzioni, come è accaduto nell’efficace presentazione di Anna Lucia Pisanelli e Evelina Poggi.

Quello che bisognerà fare è proseguire con i controlli, gli incontri e i tavoli di lavoro, affinché tutto non resti una -seppur bella- dichiarazione d’intenti.

Prossimo appuntamento a Venezia, venerdì 8 Aprile 2016 alle 17, nell’ambito del Festival Internazionale Dell’Animazione Televisiva CARTOONS ON THE BAY, dove, grazie al supporto di RAIcom,  verranno, tra l’altro, presentati proprio i risultati di questo incontro.

Di seguito un breve resoconto.
Ci scusiamo se non tutti gli incontri sono presenti e per la qualità del filmato.