Addio A Giuseppe Laganà

Il 2016 inizia purtroppo con una bruttissima notizia:
la scomparsa in queste ore di Giuseppe Maurizio Laganà, una delle figure più importanti dell’ animazione italiana.

La carriera di Giuseppe è lunghissima ed inizia negli anni sessanta, al fianco di Pierluigi De Mas, per continuare poi con Bruno Bozzetto e Guido Manuli.

Dapprima come animatore, poi come regista e produttore all’interno della società THE ANIMATION BAND, Giuseppe Laganà, nel corso di mezzo secolo, ha costruito, pezzo dopo pezzo, la storia del CARTONE ANIMATO, lavorando in questo settore a tutto tondo, profondendo la sua passione e professionalità in tutte le sue branche, che fossero film come WEST AND SODA o ALLEGRO NON TROPPO, serie tv come KIM o L’ULTIMO DEI MOHICANI o Spot pubblicitari, caroselli o sigle TV.

Luca Cosimo, soci di FENIX, lo conobbero nel 1997, lavorando su LUPO ALBERTO, la serie animata tratta dalle famose strisce di SILVER, di cui Giuseppe era regista e produttore insieme a RAI FICTION e LES ARMATEURS, continuando poi nel corso degli anni seguenti a collaborare con lui, fino al 2012, in occasione di EVERYBODY LOVES A MOOSE, serie tv di TRION PICTURES e RAI FICTION.

Giuseppe Laganà
Giuseppe Laganà era rimasto uno dei pochissimi che si era fatto le ossa lavorando nel cartone animato veramente a 360 gradi, iniziando dalle tecniche tradizionali con pellicole e acetati fino a quelle più recenti con software digitali. Aveva vissuto sulla sua pelle cosa significava animare e sudare ininterrottamente per ore con passione e amore e aveva una conoscenza e una padronanza assolute di quel meraviglioso mezzo di comunicazione che è il cartone animato.
E questo si vedeva e traspariva in quello che faceva e nei suoi rapporti con i suoi collaboratori; sempre comprensivi, lucidi e affabili.
Era il regista per antonomasia, quello che ti stimolava, che ti coinvolgeva, che non ti chiedeva sforzi inutili o avanzava richieste insensate.
Sapeva sempre quello che necessitava per il progetto che stava portando avanti e riusciva a capire cosa era necessario e cosa era superfluo per raggiungere l’obiettivo nel tempo stabilito e con il budget stimato, aspetti fondamentali per lavorare nel nostro campo qui in Italia.

Al di là del suo indubbio valore come professionista, Giuseppe era soprattutto un collega e un amico simpatico, spiritoso, umile e generoso, sempre pronto a darti un consiglio prima di un PITCH a un CARTOON FORUM, o di una presentazione al FUTURE FILM FESTIVAL.

Gli dobbiamo tanto e ci mancheranno le lunghe chiacchierate che facevamo con lui quando lo incontravamo durante i Market a Cannes, ad Annecy o a Lucca:
Giuseppe, nonostante i suoi numerosi impegni, lo trovavi sempre disponibile e alla mano.

FENIX si unisce al dolore e al lutto per la sua scomparsa in questa tristissima giornata.

I funerali si terranno il 5 gennaio alle ore 11, nella chiesa di San Pio V, Largo San Pio V n°3, Roma.

Ciao Giuseppe!